Il selfie non scattato: lo shit detector (su AgoraVox)

In un’intervista del 1954 a The Paris Review, Ernest Hemingway disse: “Il dono più essenziale per un buon scrittore è un rilevatore di merda incorporato e antiurto. Questo è il radar dello scrittore e tutti i grandi scrittori l’hanno avuto.” Forse l’espressione inglese, asciutta e precisa come lo stile dello scrittore, rende ancora meglio il concetto: “a built-in, shockproof, shit detector”. Il discorso non riguarda però solo gli scrittori, anzi. A pensarci bene, un congegno salvavita del genere manca a tutti noi in tante situazioni della vita, compresi i momenti in cui ci scattiamo i selfie. Metterci in posa non serve a nulla se poi restiamo indifesi, sprovvisti di un provvidenzale shit detector che ci possa salvare, in primis, dall’imprudenza di pubblicare certi selfie.

Continua a leggere su AgoraVox…

Annunci

Pokémon. Il selfie non scattato: Topémon, go! (su AgoraVox)

topemon

Quest’estate niente selfie, gli smartphone sono stati presi in ostaggio dai pokémon. Un esercito di mostriciattoli tascabili ha invaso il mondo infilandosi nei posti più impensabili, dai cassetti della frutta del mercato rionale ai bagni dei musei, dalle stalle alle ciminiere, dai covi dei latitanti fino ai campi infestati di mine in Bosnia.

Continua a leggere su AgoraVox

selfielocandina

Il selfie non scattato – I gruppi di Facebook (su AgoraVox)

selfie-gruppi

Ci sono posti dove nessuno vorrebbe farsi un selfie. Tolti i luoghi più ovvi in tal senso tipo l’ospedale, la questura, lo studio del dentista, lo sportello Equitalia o il covo di un branco di terroristi, il posto dove meno si desidera essere immortalati è quel gruppo su Facebook dove qualcuno ci ha infilato “a nostra insaputa”. Gli internauti lo sanno: non passa giorno senza che qualcuno dei nostri contatti non sbotti pubblicando sfoghi pacati quanto un intervento di Sgarbi alla vista di un allevamento di capre, per manifestare la propria indignazione per essere stato inserito in qualche gruppo.

Continua a leggere su AgoraVox

selfielocandina

Il selfie non scattato – I governanti (su AgoraVox)

selfie-piatto

Spendereste mai 36,3 milioni di dollari per una tazza da tè? Magari se avanzasse qualcosa dopo aver pagato l’Imu, la Tasi, la Tari e la bolletta del gas? E se l’aveste acquistata, vi fareste un selfie bevendoci il tè o preferireste tenerla in una teca custodita da sei leoni e da un coccodrillo? Mentre ci pensate, qualcuno l’ha già fatto.

Continua a leggere su AgoraVox! 

selfielocandina